KARATE

Il Karate è un’arte marziale originaria di Okinawa e prevede la difesa a mani nude, senza l’ausilio di armi. Tradotto letteralmente vuol dire infatti “arte della mano vuota”.​

Dietro i due fonemi si nasconde però il significato di una filosofia zen molto profonda: Kara (Vuoto) è l’equilibrio dell’anima, mentre Te (mano) indica l’impegno e la dedizione nel raggiungere l’obiettivo.

Questi concetti suggeriscono che il praticante di Karate dovrebbe allenarsi aspirando a svuotare il cuore e la mente da tutto ciò che li ottenebra, non solo nella pratica marziale, ma anche nella vita.

Quest’arte marziale si divide in tre tipi di allenamento:

Kihon (fondamenta): indica le tecniche di allenamento base, di parata o di attacco, su cui si basa il Karate.

Kata (forma): considerato come un combattimento simbolico eseguito come se si combattesse contro uno o più avversari, muovendosi nello spazio con tecniche prestabilite.

Kumitè (combattimento): la fase più avanzata delle 3, che mette in pratica la formazione raggiunta con l’insegnamento delle altre due.

Ha due varianti: quella classica, individuata nella difesa personale e quella sportiva, dove i due sfidanti si colpiscono con un leggero contatto.

Approfittate della nostra prova gratuita!

Anche per bambini!